I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. La prosecuzione della navigazione mediante accesso ad altra area del sito o la selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un'immagine o di un link) comporta la prestazione del consenso all'uso dei cookie.

Articoli

ISCRIZIONI SCUOLA PRIMARIA

Con riferimento alla Nota MI n. 20651 del 12/11/2020 “Iscrizioni alle scuole dell’infanzia e alle scuole di ogni ordine e grado per l’anno scolastico 2021/2022”, si invitano i genitori dei bambini nati nell’anno 2015 e nati entro il 30.04.16 alla presentazione delle modalità di iscrizione e delle attività della Scuola Primaria.

 

Si comunica che:

  • Le domande di iscrizione devono essere effettuate on line dal 4 gennaio al 25 gennaio 2021.
  • La Segreteria offrirà, SOLO SU APPUNTAMENTO, un servizio di supporto per le famiglie prive di strumentazione

Le informazioni relative alle iscrizioni sono reperibili anche:

  • c/o l’Ufficio di Segreteria dell’Istituto
  • sul sito dell’Istituto: icrodarimarconi.edu.it

Istruzioni operative

 Modalità di iscrizione

I genitori e gli esercenti la responsabilità genitoriale iscrivono alla prima classe della scuola primaria i bambini che compiono sei anni di età entro il 31 dicembre 2021; possono iscrivere i bambini che compiono sei anni di età entro il 30 aprile 2022. Non è consentita, anche in presenza di disponibilità di posti, l’iscrizione alla prima classe della scuola primaria di bambini che compiono i sei anni di età successivamente al 30 aprile 2022.

Con riferimento ai bambini che compiono i sei anni di età tra il 1°gennaio e il 30 aprile 2022, i genitori e gli esercenti la responsabilità genitoriale possono avvalersi, per una scelta attenta e consapevole, delle indicazioni e degli orientamenti forniti dai docenti delle scuole dell’infanzia frequentate dai bambini.

Le iscrizioni alla Scuola Primaria avvengono esclusivamente in modalità on line all’indirizzo www.iscrizioni.istruzione.it.

Le famiglie possono presentare una sola domanda di iscrizione e devono:

  • Registrarsi, a partire dalle ore 9:00 dal 19 dicembre 2020, al servizio di Iscrizioni on line sul portale istruzione.it/iscrizionionline/, seguendo le indicazioni presenti oppure utilizzando le credenziali relative all’identità digitale (SPID);
  • Individuare la Scuola Primaria di interesse (attraverso il portale “Scuola in Chiaro” oppure attraverso l’applicazione Scuola in Chiaro in un’app);
  • Compilare la domanda in tutte le sue parti a partire dalle ore 8:00 del 4 gennaio 2021;
  • Per l’iscrizione alla Scuola Primaria "Gianni Rodari" (Via Pesaro) inserire il codice APEE83702D;
  • Per l’iscrizione alla Scuola Primaria "Martiri della Resistenza" (Quartiere San Filippo) inserire il codice APEE83703E;
  • Per l’iscrizione alla Scuola Primaria "Luigi Mercantini" (Cretarola) inserire il codice APEE83701C;
  • Inviare la domanda d’iscrizione alla scuola di destinazione entro le ore 20:00 del 25 gennaio 2021;
  • Manifestare le preferenze rispetto alle diverse tipologie di attività tra il 31 maggio e il 30 giugno 2021, qualora si sia scelto di non avvalersi dell’insegnamento della religione cattolica.

Il servizio Iscrizioni on line si farà carico di avvisare le famiglie, via posta elettronica, in tempo reale dell’avvenuta registrazione o delle variazioni di stato della domanda. La famiglia, inoltre, attraverso una funzione web potrà in ogni momento seguire l’iter della domanda inoltrata.

Questa istituzione scolastica metterà a disposizione un computer per le famiglie prive di strumentazione informatica.

All’atto dell’iscrizione on line, i genitori esprimono le proprie opzioni rispetto alle possibili articolazioni dell’orario settimanale che, in base al D.P.R. 89/2009, è così strutturato: 27 ore,  40 ore settimanali (tempo pieno).

 

In considerazione della possibilità che, in base ai criteri di precedenza deliberati dal Consiglio d’Istituto, si verifichi eccedenza di domande rispetto ai posti disponibili e che si renda, quindi, necessario indirizzare verso altri istituti le domande non accolte, in sede di presentazione delle istanze di iscrizione on line è possibile indicare, in subordine all’istituto scolastico che costituisce la prima scelta, fino a un massimo di altri due istituti di proprio gradimento.

Atteso che il modulo di domanda on line recepisce le disposizioni di cui agli articoli 316, 337 ter e 337 quater del codice civile e successive modifiche e integrazioni, la domanda di iscrizione, rientrando nella responsabilità genitoriale, deve essere sempre condivisa da entrambi i genitori. A tal fine, il genitore che compila il modulo di domanda dichiara di avere effettuato la scelta in osservanza delle suddette disposizioni del codice civile, che richiedono il consenso di entrambi i genitori.

Alunni con disabilità

Le iscrizioni di alunni con disabilità avvengono con la presentazione, da parte dei genitori, della certificazione rilasciata dalla A.S.L. di competenza, comprensiva della diagnosi funzionale.

Il profilo di funzionamento, previsto dal D.Lgs. 66/2017, dovrà essere trasmesso alla scuola dalla famiglia, subito dopo la sua predisposizione.

Alunni con disturbi specifici di apprendimento (DSA)

Le iscrizioni di alunni con diagnosi di disturbo specifico di apprendimento (DSA) devono essere perfezionate con la presentazione da parte dei genitori della relativa diagnosi, rilasciata ai sensi della Legge n. 170/2010 e secondo quanto previsto dall’Accordo Stato-Regioni del 24 luglio 2012 sul rilascio delle certificazioni.

Alunni con cittadinanza non italiana

Agli alunni con cittadinanza non italiana si applicano le medesime procedure di iscrizione previste per gli alunni con cittadinanza italiana.

Ai sensi dell’art. 115, comma 1, del decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, gli studenti figli di cittadini di uno dei Paesi membri dell’Unione Europea, residenti in Italia, sono assegnati alla classe successiva, per numero di anni di studio, a quella frequentata con esito positivo nel Paese di provenienza.

Ai sensi dell’art. 26 del decreto legislativo 19 gennaio 2007, n. 251, i minori titolari dello status di rifugiato o dello status di protezione sussidiaria hanno accesso – come peraltro i minori stranieri non accompagnati – agli studi di ogni ordine e grado, secondo le modalità previste per i cittadini italiani.

Si rammenta che anche per gli alunni con cittadinanza non italiana sprovvisti di codice fiscale è consentito effettuare la domanda di iscrizione on line. Una funzione di sistema, infatti, consente la creazione di un cosiddetto “codice provvisorio”, che, appena possibile, l’istituzione scolastica dovrà sostituire sul portale SIDI con il codice fiscale definitivo.

Insegnamento della religione cattolica

La facoltà di avvalersi o non avvalersi dell’insegnamento della religione cattolica è esercitata dai genitori e dagli esercenti la responsabilità genitoriale di alunni che si iscrivono alla prima classe della scuola primaria al momento dell’iscrizione, mediante la compilazione di apposita sezione online.

 

Insegnamento delle attività alternative

La scelta di attività alternative riguarda esclusivamente coloro che hanno scelto di non avvalersi dell’insegnamento della religione cattolica, è operata, all’interno di ciascuna scuola, attraverso un’apposita funzionalità del sistema “Iscrizioni on line” accessibile ai genitori o agli esercenti la responsabilità genitoriale dal 31 maggio al 30 giugno 2021 con le medesime credenziali di accesso.

Gli interessati potranno esprimere una delle seguenti opzioni, tutte afferenti al diritto di scelta delle famiglie:

  • attività didattiche e formative;
  • attività di studio e/o di ricerca individuale con assistenza di personale docente;
  • non frequenza della scuola nelle ore di insegnamento della religione

Resta inteso che le attività didattiche e formative proposte dalle scuole potrebbero subire delle modifiche sulla base degli aggiornamenti al Piano Triennale dell’Offerta Formativa.

Si ricorda che la compilazione del modulo di domanda d’iscrizione avviene ai sensi delle disposizioni di cui al D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, recante “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa”.

Pertanto, i dati riportati nel modulo d’iscrizione assumono il valore di dichiarazioni sostitutive di certificazione, rese ai sensi dell’articolo 46 del citato D.P.R. Si rammentano infine le disposizioni di cui agli articoli 75 e 76 del D.P.R. n. 445 del 2000 che, oltre a comportare la decadenza dai benefici, prevedono conseguenze di carattere amministrativo e penale per chi rilasci dichiarazioni non corrispondenti a verità.

 

Un click per la scuola

ORIENTAMENTO

STEM

GRADUATORIE

Login Form

News da Orizzonte Scuola

Orizzonte Scuola Notizie

Orizzonte Scuola Notizie

News dal MIUR